see me logo3finald

See Me Project

Migliorare il coinvolgimento dei genitori nell’istruzione scolastica

Intellectual Output

GUIDA FINALIZZATA AL COINVOLGIMENTO PARENTALE

Si tratta di un programma per le scuole finalizzato al coinvolgimento dei genitori di studenti appartenenti a gruppi svantaggiati – guida concettuale per promuovere lo sviluppo di un orientamento formativo che sia di sostegno ai genitori sia nel riflettere sulle esperienze individuali, che nell’acquisire ulteriori competenze riguardo l’educazione dei propri figli.

MIGLIORI PRATICHE

Analisi delle best practices per esaminare i differenti approcci finalizzati al coinvolgimento genitoriale e alla costruzione di rapporti con le famiglie

GUIDA FINALIZZATA AL POTENZIAMENTO DEL RUOLO GENITORIALE

Potenziamento del ruolo genitoriale – Si tratta di una guida finalizzata tanto ad agevolare i rapporti genitori-figli in famiglia (garantendo il supporto nello svolgimento dei compiti) quanto a permettere ai docenti di verificare che i genitori comprendano le modalità con cui supportare i propri figli nello svolgimento dei compiti in un contesto di bilinguismo o in caso di povertà linguistica sia scritta che parlata.

PORTFOLIO STUDENTE

Il Portfolio Studente – Un ponte tra la scuola e la famiglia.
Si tratta di una guida pratica finalizzata alla creazione di un Portfolio studenti spendibile anche in ambito privato

Progetto

La costruzione di una partnership scuola-famiglia, insieme al coinvolgimento dei genitori in qualità di compagni di apprendimento sin dalla più tenera età, è quindi condizione fondamentale per migliorare lo sviluppo dei bambini prima e dei giovani poi. La ricerca dimostra che un approccio multidisciplinare – in grado di prevedere il coinvolgimento di genitori, di ragazzi, di insegnanti e di professionisti di settore operanti nella comunità locale ha un ruolo centrale per risolvere problemi relativi alle dinamiche comportamentali dei fanciulli in età scolare. Il fatto che gli studenti concludano con successo il percorso di studi o che abbandonino gli studi è particolarmente condizionato dallo status socio-economico di appartenenza (SES). Gli effetti di siffatta situazione sono evidenti in tutti i contesti educativi e formativi Europei. La probabilità che studenti provenienti da una bassa condizione socio-economica traggano beneficio dal processo educativo e dalle politiche di assistenza è inferiore rispetto a coloro i quali vivono in contesti privilegiati. Lo svantaggio iniziale può arrivare ad inasprirsi nel corso degli anni se non si provvede con un supporto ulteriore finalizzato a garantire adeguata assistenza nel colmare lacune scolastiche. Il vantaggio di condividere il livello di qualità ECEC consiste nel fatto che si tratti di una tra le metodologie più congrue finalizzate a contrastare le disuguaglianze socio-economiche in ambito educativo, soprattutto per via del fatto che, spesso, molti genitori in condizioni di disagio (di natura socio-economica, di immigrazione o relativa a comunità Rom costrette a vivere in aree periferiche) si tengono a distanza dalla scuola per timore di essere oggetto di giudizio, oltre che per esperienze scolastiche negative direttamente vissute o, ancora, per impreparazione in materia di sistema educativo.
Il Progetto è finalizzato a sostenere i genitori nel riconoscimento tanto delle proprie competenze, quanto delle proprie capacità mediante strumenti e modelli adeguati a consentir loro di svolgere un efficace ruolo nel processo di apprendimento consapevole dei propri ragazzi lungo tutto il percorso scolastico, dall’infanzia alla maturità.
Dall’indagine svolta dai partners europei di Progetto emerge un problema di primaria importanza: al coinvolgimento e alla partecipazione attiva parentale da un lato, e agli assistenti da un altro, non viene riconosciuto il merito di contribuire alla qualità del sistema educativo scolastico. Questo è il motivo per il quale è fondamentale impegno ridurre le disparità che costituiscono impedimento all’accesso, quanto al coinvolgimento, nell’attività educativa, e promuovere, invece, uguaglianza e inclusione sociale che possano garantire l’impegno dei genitori nel processo educativo dei propri figli.
Molte nazioni Europee dispongono di ragguardevoli modelli di buone pratiche, come AFEV, istituto Francese impegnato nella realizzazione di iniziative indirizzate a genitori in condizioni di disagio socio-economico. I volontari che ivi operano forniscono supporto a genitori attraverso un approccio individualizzato. Inoltre, allo scopo di superare le barriere tra genitori e scuola, incontrano bambini e genitori presso le loro abitazioni.
Un ulteriore valido modello è PESL – organizzazione sviluppatasi per iniziativa comunale – finalizzata a prevenire l’abbandono scolastico e a garantire occasioni di impiego e coesione sociale nel territorio di pertinenza.
Esemplare è anche l’iniziativa realizzata in Moldova (paese candidato ad entrare nell’Unione Europea) dal titolo: “Le Famiglie Rom partecipano: una metodologia per lavorare con famiglie Rom verso il successo scolastico dei propri figli”. Tale iniziativa ha considerevolmente contribuito al miglioramento della situazione scolastica delle comunità Rom in tutta Europa e al significativo coinvolgimento della componente genitoriale Rom.
Un ulteriore modello è Urbact-PREVENT – iniziativa finalizzata a prevenire l’abbandono scolastico e a promuovere il coinvolgimento parentale tra le minoranze etniche e gli immigrati.

open-book-gadab98f5b_1920

Obiettivo

Il Progetto SEE-ME si sviluppa in base a quella che è la priorità della Progettazione Erasmus in ambito KA2 riguardo alle differenze in ordine sociale, etnico. linguistico e culturale. Scopo del Progetto è creare una Partnership basata sulla Metodologia, finalizzata allo scambio e al trasferimento sia di pratiche, che di misure innovative che siano di sostegno ai rapporti scuola-famiglia e al coinvolgimento dei genitori in qualità di partner nelò processo di apprendimento. Il prodotto atteso è un insieme di pratiche totalmente nuove o di potenziamento che possano adeguatamente rispondere ai bisogni dei gruppi svantaggiati e gestire le disparità nell’apprendimento correlate a differenze di carattere tanto geografico che socioeconomico.

girl-g79a76f871_1920

Finalità

La finalità del Progetto SEE-ME è creare un partenariato di apprendimento incentrato sul coinvolgimento dei genitori nel cooperare con la scuola al fine di contrastare qualsiasi disparità, con un’attenzione particolare ai gruppi svantaggiati. Il team di progetto si impegnerà ad analizzare le migliori pratiche e ad organizzare sessioni di apprendimento dedicate all’elaborazione di esperienze trasferibili dalle migliori pratiche concernenti il coinvolgimento scolastico (Genitori coinvolti nel percorso educativo dei propri figli in diretto contatto con la scuola).
Le finalità riguardano: l’individuazione, la sperimentazione e l’integrazione delle migliori pratiche e delle metodologie innovative di partecipazione, in particolare nel contesto della diversità (diversità socioeconomica e culturale, relativa alle minoranze, ecc.); potenziamento delle competenze degli insegnanti riguardo a metodologie e ad approcci finalizzati al coinvolgimento dei genitori e mediante l’esercizio di apprendimento dalle esperienze di colleghi di altri paesi europei; perfezionamento dell’integrazione e dell’interazione delle diverse componenti del sistema

Partner Organisations

REVALENTO

JAN PIETERSZOON COENSTRAAT 70, Tilburg, Netherlands
Phone 0031-13-5802848
E-mail: winkel@revalento.nl
Contact Person: Roger Van de Winkel
www.revalento.nl

folkuniversitetet

Bergsbrunnagatan 1, 753 23 Uppsala, Sweden
Phone: +46704541464
E-mail: anastasiia.tsaruk@folkuniversitetet.se
Contact Person: Anastasiia Tsaruk
www.folkuniversitetet.se

ANKARA MILLI EGITIM MUDURLUGU

Phone: +90 312 306 89 32
e-Mail : uluslarasiprojeler06@meb.gov.tr
contact person: Bahadır YILMAZ
Web: https://ankara.meb.gov.tr

FACO INTERNATIONAL SCIENCE PARK

Director Kim Faurschou

Åløkken 24, 5250 Odense SV, Denmark       

Phone: +45 40 89 23 80

REGIONALNE CENTRUM WOLONTARIATU

Stefana Żeromskiego 36, 25-270 Kielce, Poland
Phone: +48 41 362 14 12
erasmus@centrumwolontariatu.eu
www.centrumwolontariatu.eu

COLEGIUL MIHAI EMINESCU DIN SOROCA

Soroca,​str. Ion Creangă 19, Moldova
Phone 0230 2 31 91
E-mail: soroca.colped@rambler.ru
www.colegiulmeminescusoroca.educ.md

IISS "ETTORE MAJORANA"

Via Montebello, 11 – 72100 BRINDISI, Italy
Phone 0831 587953
E-mail: c.destasio@majoranabrindisi.org
https://www.majoranabrindisi.edu.it/

Contattaci!

Questo progetto è stato finanziato con i fondi della Commissione Europea. Questo sito web riflette solo il parere dell'autore e la Commissione non è responsabile per nessuna delle informazioni in esso incluse

Seguici su LinkedIn